Catacombe dei Santi Marcellino e Pietro

Le catacombe sono aree sotterranee che nascono tra la fine del II e gli inizi del III secolo d.C., adibite alla sepoltura e alla commemorazione funebre dei membri della comunità cristiana.

Questi sepolcreti venivano scavati principalmente nel tufo e nella pozzolana, come pure in altre tipologie di terreno, caratterizzate da facilità nella lavorazione e grande resistenza, tali da garantire la creazione di complessi sistemi di gallerie e cubicoli strutturati su diversi piani.

Alcuni di questi ambienti sono riccamente decorati, altri hanno ospitato le tombe dei martiri che nel corso del medioevo hanno attirato la devozione di numerosi pellegrini.

Via Casilina, 641

Preço

€ 13,00
(di cui € 3,00 diritti di prenotazione)

Duração

30 minuti

Descrição

La catacomba dei Santi Marcellino e Pietro si estende al III miglio dell’antica via Labicana, oggi via Casilina.

In antico era detta ad duas lauros (“ai due allori”) un toponimo che indicava oltre alla zona cimiteriale una vasta proprietà dell’imperatore. Gli allori, infatti, erano arbusti tradizionalmente posti all’ingresso di terreni di proprietà imperiale.

In questo luogo, dove fin dal II secolo esisteva la necropoli degli Equites Singulares Augusti, guardia a cavallo dell’imperatore, venne installata nella seconda metà del III secolo la catacomba cristiana che accolse i corpi di numerosi martiri della persecuzione di Diocleziano. Primi fra tutti quelli dei Santi Marcellino e Pietro, che danno il nome alla catacomba.

La catacomba conserva un vasto patrimonio di pitture, databili al III e IV secolo, in parte restaurate di recente con la tecnologia laser. In epoca costantiniana venne eretto il complesso monumentale che sorgeva nel sopratterra della catacomba, composto da una grande Basilica a forma di circo romano (detta “circiforme”) collegata a un Mausoleo, probabilmente costruito da Costantino per se stesso, ma poi destinato ad accogliere la sepoltura di sua madre, l’Augusta Elena.

Le spoglie di S. Elena erano conservate in un grande sarcofago in porfido rosso, che oggi è possibile visitare ai Musei Vaticani.

Tariffe di accesso (inclusi costi di gestione)

Biglietto intero € 13,00 (Biglietto € 10.00 + Diritti di prenotazione € 3,00)

  • Il biglietto include la visita guidata in lingua con personale interno delle Catacombe (per le lingue disponibili vedi sotto) e diritti di prenotazione

Biglietto ridotto € 10,00  (Biglietto € 7.00 + Diritti di prenotazione € 3,00)

  • Minori di età compresa tra i 7 e i 16 anni
  • Gruppi costituiti da studenti appartenenti a scuole ed istituti, di primo e secondo grado (età compresa tra 7 e 16 anni)
  • Studenti di archeologia, architettura, storia dell’arte e beni culturali sino ai 25 anni di età compiuti, che si presentano con adeguata certificazione
  • Sacerdoti, religiosi e religiose, seminaristi e novizie, che si presentano con adeguata certificazione

Biglietto gratuito

  • Bambini da 0 a 6 anni
  • Portatori di handicap ed eventuale accompagnatore
  • Studenti del Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana (muniti di tesserino rilasciato dalla Pontificia Commissione di Archeologia Sacra)
  • Sacerdoti e suore appartenenti alla Famiglia Religiosa della Comunità Custode della catacomba Professori, insegnanti e catechisti accompagnatori di gruppi (una gratuità per ogni 15 visitatori paganti)
  • Per i gruppi, costituiti da almeno 35 persone, che acquistano il biglietto a tariffa intera, sono concessi due ingressi gratuiti
  • Guide turistiche munite di tesserino in corso di validità studiosi che, documentando l’oggetto della loro ricerca, facciano richiesta specifica alla Pontificia Commissione di Archeologia Sacra.

Informazioni ed accoglienza

  • Data la natura specifica dei luoghi esistono specifiche limitazioni per la visita da parte di persone con diversa abilità.
  • Si consiglia comunque ai visitatori di portare delle scarpe adeguate ad un pavimento antico e non sempre piano, ed in funzione delle stagioni, indumenti adeguati alle temperature dei sotterranei.
  • All’interno della catacomba, è vietato fotografare e fare riprese video.
  • È vietato fumare all’interno dei monumenti

Lingue disponibili per le visite guidate: Italiano, Inglese

Per altri orari e giorni disponibili scrivere a info@omniavaticanrome.org

Come arrivare con i mezzi pubblici

SS MARCELLINO E PIETRO E MAUSOLEO DI S.ELENA

Indirizzo:  Via Casilina, 641

  • TRAM:  fermata Berardi  Linea Termini - Centocelle (2 minuti a piedi)
  • AUTOBUS: fermata Berardi  linea 105  (2 minuti a piedi)

O valor da experiência

O nosso compromisso é oferecer aos peregrinos e visitantes, através das catacumbas, uma experiência de comunhão com os testemunhos das primeiras comunidades cristãs, que contam e ilustram, de forma extremamente sugestiva, as raízes da fé e o horizonte da esperança cristã.

Mons. Pasquale Iacobone

Secretário da Pontifícia Comissão de Arqueologia Sacra

Pontos de interesse

Um ambiente de particular importância é a cripta dos Santos Marcelino e Pedro, monumental primeiro pelo Papa Dâmaso (366-384) e depois, no século VI, transformado em um verdadeiro destino subterrâneo da Basílica de muitas peregrinações.

Não muito longe da cripta, há um cubículo na abóbada do qual você pode ver um afresco do final do século IV, no qual os mártires da catacumba são representados na presença de Cristo entronizado entre os santos Pedro e Paulo.

Mais informação

Entre os frescos recentemente restaurados, é possivel visitar uma série de salas com cenas de banquete únicas para se referir a rituais funerários reais e simbólicos. A visita é completada pelo museu instalado nas salas do Mausoléu de Santa Elena, que recolhe e ilustra os testemunhos funerários que ocorreram ao longo dos séculos nesta área.

Ocultar
€ 13,00
(di cui € 3,00 diritti di prenotazione)

Acrescentar mais experiências