Le Catacombe di San Sebastiano

Le catacombe di Roma sono antiche aree cimiteriali sotterranee, costruite nella maggior parte, dalle comunità cristiane dei primi quattro secoli.

Esse erano solitamente scavate nel tufo, al di fuori dell'antica cinta muraria della città, dato che all'interno di quest'ultima non era possibile seppellire i defunti.

Oggi nel sottosuolo di Roma esistono più di 40 catacombe che si snodano per circa 150 km e su più livelli.

Prezzo

€ 10,00

Durata

1 ora

Descrizione

I nuclei più antichi delle catacombe romane risalgono alla fine del II secolo. Precedentemente i cristiani venivano sepolti insieme ai pagani; quando la comunità divenne più numerosa, fu necessario creare cimiteri collettivi. Per risolvere il problema dello spazio e grazie alla facilità dello scavo nel banco di tenero tufo sottostante la città, essi vennero realizzati con gallerie sotterranee a più piani. All'inizio le catacombe vennero utilizzate esclusivamente per scopi funerari e per il culto dei martiri ivi sepolti.

Nel III secolo, già nella sola Roma, si contavano 25 cimiteri, alcuni dei quali erano in possesso della Chiesa  Nel 313, il Cristianesimo diventò religione legittima ed almeno all'inizio furono in molti a voler essere sepolti vicino ai martiri.

Ma già dal V secolo si cominciò ad abbandonare l'uso della sepoltura nelle catacombe, che continuarono comunque ad essere meta di pellegrini a scopo di devozione.

Tariffe di accesso

Biglietto intero € 10,00

  • Per singola Catacomba inclusivo di visita guidata in lingua con personale delle Catacombe (per le lingue disponibili per ogni Catacomba, vedi sotto)

Biglietto ridotto € 7,00

  • Minori di età compresa tra i 7 e i 16 anni
  • Gruppi costituiti da studenti appartenenti a scuole ed istituti, di primo e secondo grado (età compresa tra 7 e 16 anni)
  • Studenti di archeologia, architettura, storia dell’arte e beni culturali sino ai 25 anni di età compiuti, che si presentano con adeguata certificazione
  • Sacerdoti, religiosi e religiose, seminaristi e novizie, che si presentano con adeguata certificazione

Biglietto gratuito

  • Bambini da 0 a 6 anni
  • Portatori di handicap ed eventuale accompagnatore
  • Studenti del Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana (muniti di tesserino rilasciato dalla Pontificia Commissione di Archeologia Sacra)
  • Sacerdoti e suore appartenenti alla Famiglia Religiosa della Comunità Custode della catacomba Professori, insegnanti e catechisti accompagnatori di gruppi (una gratuità per ogni 15 visitatori paganti)
  • Per i gruppi, costituiti da almeno 35 persone, che acquistano il biglietto a tariffa intera, sono concessi due ingressi gratuiti
  • Guide turistiche munite di tesserino in corso di validità studiosi che, documentando l’oggetto della loro ricerca, facciano richiesta specifica alla Pontificia Commissione di Archeologia Sacra.

Informazioni ed accoglienza

  • Data la natura specifica dei luoghi esistono specifiche limitazioni per la visita da parte di persone con diversa abilità.
  • Si consiglia comunque ai visitatori di portare delle scarpe adeguate ad un pavimento antico e non sempre piano, ed in funzione delle stagioni, indumenti adeguati alle temperature dei sotterranei.
  • All’interno della catacomba, è vietato fotografare e fare riprese video.
  • È vietato fumare all’interno dei monumenti

Lingue disponibili per le visite guidate per le Catacombe proposte: Italiano, Inglese, Francese, Spagnolo, Tedesco.

 

Per informazioni più dettagliate rivolgersi a: info@omniavaticanrome.org

Come arrivare con i mezzi pubblici

SAN SEBASTIANO

Indirizzo: Via Appia Antica, 136

Dalla Stazione Metro Colosseo o Circo Massimo Linea B:

  • Autobus 118 

Dalla Stazione Metro di San Giovanni Linea A:

  • Autobus 218

Il valore dell'esperienza

Visitare le Catacombe di Roma permette  di immergersi nel mondo dei primi cristiani con un impatto estremamente forte sul piano emotivo e sensoriale.

L'oscurità, l'aria che si respira , la limitatezza degli spazi colpiscono i sensi.

Ma molto più commuovono i segni di un pietà profonda  per i defunti, serenamente illuminata dalla certezza della Resurrezione promessa da Cristo a tutti i credenti.

Le Catacombe di San Sebastiano

Le catacombe di San Sebastiano, poste lungo la via Appia Antica, costituiscono uno dei pochissimi cimiteri cristiani rimasti sempre accessibili attraverso i secoli.

Il nome della cava di pozzolana, dove s’iniziò a costruirle (ad  Catacumbas ),  si è successivamente trasferito a tutti i cimiteri sotterranei realizzati , che si cominciarono appunto  a  chiamare catacombe.

All’inizio fu luogo di sepolture pagane, di cui sono testimonianze i bellissimi tre  mausolei, ancora visibili al suo interno. Poi s’iniziarono a costruire le gallerie nelle quali furono sepolti vari martiri, tra i quali il più noto fu San Sebastiano, un soldato romano,  morto a Roma durante la persecuzione di Diocleziano, il cui martirio ( legato ad un palo ed ucciso con le frecce)  è stato ampiamente ripreso da tanti pittori e scultori  attraverso i secoli.

Posizione Google Maps

leggi di più

Ma questo luogo, ha anche visto, nel III secolo d.C., la nascita di un centro di devozione dedicato agli Apostoli Pietro e Paolo.

Infatti, al tempo dell'imperatore Valeriano (253-260), durante una durissima persecuzione contro i cristiani, nel timore di una profanazione delle loro sepolture, i cristiani di Roma trasferirono di nascosto i corpi degli Apostoli Pietro e Paolo in questo luogo, ritenendolo più protetto.

Inizia così, in questo luogo sacro, dal 258 d.C. e per circa settanta anni, il culto dei Santi Pietro e Paolo e il luogo prende il nome di Memoria Apostolorum.

Sotto il pavimento dell’attuale basilica, sono state ritrovate delle sale (dette triclia), dove, secondo un antico uso romano, si svolgevano banchetti rituali, i cosiddetti  refrigeria  per i defunti. E questi banchetti furono sicuramente dedicati ai due Apostoli.

Infatti, numerosi graffiti d’invocazione a Pietro e Paolo, scritti in latino, greco ed aramaico coprono le pareti dei triclia.

nascondi
€ 10,00

Aggiungi altre esperienze