Il Complesso del Laterano

L’Arcibasilica del SS. Salvatore e dei Santi Giovanni Battista ed Evangelista, più comunemente conosciuta come San Giovanni in Laterano, è la chiesa più antica d’Occidente.

Voluta dall'imperatore Costantino dopo la sua conversione e la sua vittoria su Massenzio e consacrata nel 324 d.C.
Ed è per questo che essa è definita la mater et caput di tutte le chiese di Roma e del mondo.

Questa Basilica è la Cattedrale della diocesi di Roma e la sede del Vescovo di Roma, il Sommo Pontefice.

 

Piazza San Giovanni in Laterano

Prezzo

da € 5,00

Descrizione

Qui nel 1300, fu indetto il primo Giubileo della storia, e successivamente, in occasione del Giubileo del 1423, Papa Martino V istituì per la prima volta in questa chiesa l’apertura della Porta Santa, cerimonia estesa in seguito anche alle altre Basiliche. 

Proposte di visita

  • Visita con audioguida multilingue al Complesso del Laterano: Basilica, Chiostro, Battistero, Scala Santa, Sancta Sanctorum  € 10,00
  • Visita con audioguida multilingue alla Basilica e Chiostro  € 5,00
  • Visita con audioguida multilingue alla Scala Santa e Sancta Santorum € 5,00
  • Visita guidata della Basilica e ingresso al Chiostro  € 15,00

Tutti i titoli includono l'ingresso al Museo del Tesoro

Informazioni ed accoglienza

ll nostro Meeting Point si trova presso l'atrio della Basilica di San Giovanni, a fianco della Porta Santa.

Orario: dal Lunedì al Sabato 9:00 - 17:00 / Domenica e festivi: 9:00 - 13:00

Come raggiungerci

  • Metro: linea A, fermata San Giovanni (5 minuti a piedi dalla stazione)
  • Open Bus Vatican&Rome: Fermata n° 10 San Giovanni in Laterano 

Orari di apertura Complesso Lateranense

  • Basilica San Giovanni in Laterano: 07:00 - 18:30
  • Chiostro: 09:00 - 18:00
  • Battistero Lateranense: 09:00 - 19:00
  • Scala Santa e Sancta Sanctorum: dal Lunedi al Sabato dalle ore 9.30 alle 13:00 (ultimo ingresso alle ore 12.45) e dalle ore 15.00 alle ore 17.00 (ultimo ingresso ore 16.45)  Domenica e festivi chiuso
  • Museo del Tesoro: dal Lunedì al Venerdì 9:00 - 17:00 / Sabato 9:00 - 13:00 / Domenica e festivi chiuso

Lingue audioguida: italiano, inglese, francese, spagnolo, tedesco

Lingue visita guidata: italiano, inglese, francese

1
Meeting Point Basilica di San Giovanni in Laterano
2
Fermata Open Bus Vatican&Rome n.10 San Giovanni in Laterano
3
Metro A Stazione San Giovanni
4
Scala Santa e Sancta Sanctorum

Il valore dell'esperienza

Questo complesso costituisce una testimonianza unica della storia del Cristianesimo  e la sua visita non può che colpire  credenti  o non credenti.

Nel suo centro è la Basilica dedicata al SS. Salvatore e ai SS. Giovanni Battista ed  Giovanni Evangelista.

E' la più antica chiesa del Cristianesimo,  voluta dall'imperatore Costantino dopo la sua conversione e la sua vittoria su Massenzio e consacrata nel 324 d.C.

Ed è per questo che essa è definita la mater et caput di tutte le chiese di Roma e del mondo.

leggi di più

Qui sorse il Battistero, per molto tempo l'unico luogo dove i fedeli potevano essersi a battezzati.

Nel suo cuore era situato il Patriarchio, la sede dei Pontefici fino agli inizi del 1300. Al ritorno dall' esilio ad Avignone in Francia, la residenza dei Papi si spostò poi nel Vaticano.

La madre di Costantino portò qui da Gerusalemme la Scala del Pretorio, percorsa da Gesù durante il suo processo.

In una delle sue Cappelle, il Sancta Sanctorum, furono conservate le reliquie più sacre della Cristianità.

Con le trasformazioni dei secoli successivi, e in particolare quelle della metà del XVII secolo, la Basilica assunse l'attuale forma  e per la sua bellezza  è stata definita " Aurea", cioè fatta d'oro.

nascondi

Come visitare il luogo

Il Complesso del Laterano comprende diversi luoghi di grandissimo interesse: la Basilica con il suo Chiostro e il Museo del Tesoro, il Battistero, la  Scala Santa che racchiude al suo interno lo scrigno della Cappella del Sancta Sanctorum.

In funzione del tempo a Vostra disposizione e dei vostri interessi, è possibile visitare tutti questi luoghi  in sequenza o solo una parte di essi.

leggi di più

Lo speciale biglietto della nostra proposta vi permette di accedere facilmente al complesso dei punti d'interesse indicati nell'arco di circa 2 ore accompagnati da un sistema di audioguida multilingue.

Vi consigliamo di visitare prima la Basilica con il Chiostro ed il Museo del Tesoro, quindi di procedere all'esterno della stessa con la visita del Battistero posto nella retrostante largo.

Al termine, potrete completare la visita accedendo all'edifico della Scala Sancta, posto sul lato destro della Basilica, e ammirare  la Cappella del Sancta Santorum.

Se disponete  solo di un'ora, vi consigliamo di visitare per prima la Basilica con il suo Chiostro, e quindi la Scala Santa e  il Sancta Sanctorum.

nascondi

Punti di interesse

Il Battistero Lateranense

Il Battistero Lateranense è il più antico Battistero monumentale, in quanto fu edificato per volere dell'imperatore Costantino come luogo in cui la comunità cristiana poteva celebrare solennemente i Sacramenti della iniziazione. Fu ricostruito nel secolo successivo, e da allora è rimasto intatto, salvo abbellimenti e restauri che ne hanno lasciato integra la struttura.

leggi di più

Il Battistero si presenta quindi come un edificio del quinto secolo, che ha la particolarità di non aver mai cessato di svolgere quella funzione per cui era stato costruito, cioè il Battesimo. E' sempre stato un edificio vivo. A partire da quei tempi lontani, non c'è mai stato un anno in cui nel Battistero non siano stati amministrati Battesimi. Inoltre un gran numero di pellegrini giunge qui per rinnovare le promesse battesimali, e qui i cristiani, provenienti da varie parti del mondo, si sentono legati da un solo Battesimo e da una sola fede. Anche cristiani anglicani vengono a celebrare la memoria del Battesimo, e numerosissime sono le visite da parte dei cristiani ortodossi. Oggi voi siete parte di questa grande comunione di fede e di amore, e siete invitati a visitare questo luogo non solo come realtà artistica ma anche come occasione di preghiera. L'interno del Battistero offre ai visitatori le testimonianze della fede dell'antichità cristiana, le discrete tracce del Medio Evo, il passaggio artistico del periodo rinascimentale; all'interno della cappella di San Venanzio, nella quale celebriamo la Santa Messa parrocchiale, si trova un grande mosaico del secolo settimo, dedicato ai santi della terra dalmata, e una tenera immagine dipinta su pietra : è la Madonna del fonte, che offre allo sguardo del visitatore il suo bambino Gesù. A voi, carissimi, i più fraterni auguri della comunità parrocchiale.

nascondi

La Scala Santa

A Roma non c'è pellegrino che non visiti il Santuario Pontificio della Scala Santa: tra i più noti ed illustri del mondo cattolico. Sorge presso la Basilica di S. Giovanni in Laterano e custodisce la preziosa cappella dei Papi detta Sancta Sanctorum, ove si venera l'immagine del SS. Salvatore. 

leggi di più

Secondo un’antica tradizione cristiana l'imperatrice S. Elena nel 326 fece trasportare a Roma dal pretorio di Pilato in Gerusalemme la Scala più volte salita da Gesù il giorno della sua condanna a morte. Per questo fu chiamata Scala Pilati o Scala Sancta. Le prime testimonianze scritte di questa insigne memoria della Passione sono in un passo del Liber Pontificalis del tempo di Sergio II (844/847) ed in una Bolla di Pasquale II (1099/1119). La Scala Santa deve il suo nome ai 28 gradini che conducono alla cappella e che si salgono in ginocchio per venerazione alla Passione di Gesù.
È certo che era situata nel Patriarchium, o complesso dei Palazzi Lateranensi, antica sede dei Papi, e che Sisto V nel 1589 la fece collocare, davanti alla cappella papale dove poi è rimasta formando l'attuale unico edificio. Pio IX (1846 1878) ne curò i restauri e promosse il culto della grande reliquia costruendo l'attiguo convento, che il 24 febbraio 1853 affidò ai religiosi Passionisti.

nascondi

La cappella del Sancta Sanctorum

È la stupenda cappella davanti alla quale il pellegrino, raggiunto l'ultimo gradino della Scala Santa, può pregare attraverso la massiccia inferriata che la protegge. Secondo gli storici del medioevo, era “il più venerato santuario di Roma”. 

leggi di più

Fu l'oratorio privato del Papi fino al periodo del Rinascimento; rimasto a testimoniare lo splendore dell'antico Patriarchìo ed un millennio di storia del pontificato romano. Se ne ignora il fondatore. In origine era dedicato a S. Lorenzo e dal secolo IX, per molte e veneratissime reliquie di Santi ivi custodite, cominciò a chiamarsi Sancta Sanctorum. Se ne legge il primo cenno nel Liber Pontificalis, sotto Stefano III (†772), e le testimonianze si moltiplicano dal Mille in poi, specie a proposito della liturgia della Settimana Santa e della presa di possesso dei Papi al Laterano. Gregorio IV (†844) fece costruire presso la cappella un appartamento privato per recarvisi a pregare più comodamente e provvedere all'officiatura dei chierici di Curia. I Papi gareggiarono nel curarne abbellimenti e restauri. Si distinsero Leone III (†816), Innocenzo III (†1216), Onorio III (†1227), e specialmente Niccolò III (†1280), cui dobbiamo la sistemazione attuale della cappella. Sotto di lui furono eseguiti gli affreschi attribuiti alla scuola romana del XIII secolo, l'ultimazione del mosaico sopra l'altare ed il pavimento cosmatesco. A Callisto III (†1458) risale il robusto muro di rinforzo della parte posteriore. Provvidenzialmente, la cappella non subì gravi danni durante il Sacco di Roma (1527), e i lavori di Sisto V, su progetto dell'architetto Domenico Fontana che realizzò cinque rampe di scale con al centro quella della Scala Santa, lasciarono inalterata la fisionomia del Sancta Sanctorum.

nascondi
da € 5,00

Aggiungi altre esperienze